Le statistiche in albergo – parte 1

Mi ricordo che quando lavoravo in Inghilterra, una mia collega mi disse che in UK si dice che ci sono tre tipi di bugie "Lies, damned lies, and statistics" (bugie, maledette bugie e statistiche!).

Mi ricordo che quando lavoravo in Inghilterra, una mia collega mi disse che in UK si dice che ci sono tre tipi di bugie “Lies, damned lies, and statistics” (bugie, maledette bugie e statistiche!).

Percentuale occupazione camere

Oggi cercheremo di parlare delle statistiche nel senso “alberghiero” del termine e cioè:

  • Sono in possesso di numeri che mi permettono di prendere delle decisioni e farmi capire come sta andando il mio albergo?
  • Come è andato l’anno scorso?
  • Quali segmenti mi hanno venduto di più?
  • Come ha lavorato quell’operatore?

La maggior parte degli alberghi hanno un sistema gestionale, un software (o se preferite PMS, Property Management System) che aiuta l’albergatore nella gestione quotidiana dell’albergo per il check in, check out, fatture, prenotazioni e così via; ce ne sono di molto evoluti che creano statistiche sulle vendite, ricavo per camera disponibile etc.. e che danno al manager ed all’albergatore molte altre informazioni per avere un valido supporto di dati che indichi loro se si sta facendo un buon lavoro, se si raggiungeranno gli obiettivi”¦(a proposito, voi avete stabilito gli obiettivi?).

Ci sono molti altri alberghi (quelli più piccoli) che utilizzano i software specifici per la gestione quotidiana, ma praticamente non utilizzano le statistiche; molto spesso il piccolo imprenditore non ha la cultura di leggere i numeri durante il cammino e spesso legge i dati praticamente a giochi fatti, generalmente a fine mese o addirittura a fine stagione.

Facciamo un esempio

A fine giugno si decide di leggere la stampa dei ricavi mensili room division e confrontarla con quella della stesso mese dell’anno precedente.

Il manager (con poca esperienza) o il piccolo imprenditore esclama più o meno contento: “Bene! i ricavi sono aumentati del 2% in piu’ dell’anno scorso!“.

Cosa ci dice questo dato? Siamo sicuri al 100% che questo elemento indichi un miglior risultato, confrontandolo con lo scorso anno?
Almeno dovrei sapere:

  • la differenza in relazione alle camere vendute
  • la differenza in relazione alle presenze

Ci sarebbero anche tanti altri dati da confrontare per fare un’analisi attenta dei risultati e del lavoro svolto:

  • le tariffe erano lorde, nette?

Mi dispiace per l’albergatore ma in questo caso quel 2% di incremento di ricavi faceva riferimento al canale dei portali IDS (Internet Distribution System)… chissa’ se quel 20% in piu’ di commissioni inciderà sul risultato mensile…
Chissà se questo piccolo particolare gli era sfuggito

E secondo voi, quali sono i numeri da conoscere per essere in grado di gestire al meglio l’albergo?

La seconda parte verrà pubblicata la prossima settimana.

Duilio Galbiati

Lascia un commento sotto per scambiarci qualche idea