+39 328 064 1980
info@lavoroinalbergo.it

Blog di Lavoro in Albergo

Flash Deals
16 Gen 2012

Flash Deals e piccoli alberghi

/
Pubblicato da

Flash Deals

 

Eccoci alla BTO 2011.

 

In veste di Blogger, riesco a trovare un posticino dove poter piazzare il pc ed inizio a seguire un dibattito che interesserà sicuramente tutti gli albergatori:

 

 

Social Commerce e Flash Deals, quindi i vari Groupon, Let’s bonus e così via.

Sul palco sono presenti i rappresentanti di Hrs, Voyageprivé, Jetsetter, Let’s Bonus, Unahotels ( che rappresenta gli albergatori).

Purtroppo è assente il rappresentante di Groupon, leader del mercato.

Vi consiglio di leggere il post vendere con Groupon per avere spiegazioni pratiche sulla creazione del deal, sconti, percentuale commissioni e così via.

Ascolto il dibattito e cerco di entrare nei panni del piccolo albergatore e mi chiedo se utilizzare i Flash deals di Groupon possa essere conveniente.

Allora: devo scontare il prezzo della camera di almeno il 40% per aderire all’offerta. Poi c’è da pagare una commissione che va dal 40 al 50%.

Se sono in grado di contare, diciamo che gli utili saranno pari a zero.

Continuo ad ascoltare i rappresentanti dei siti di coupon e delle Olta e mi domando:

Perché non interpretare l’adesione al Flash deals come un investimento in visibilità per il mio albergo in periodo di bassissima occupazione?

Ci penso meglio e poi mi chiedo: se devo pensare al flash deal come un investimento in visibilità, a che tipo di clientela mi rivolgo?

 

Semplicemente a dei clienti che scelgono il mio albergo perché il prezzo è bassissimo.

 

Altre domande mi passano per la testa:

1) Riuscirò a fidelizzare il cliente? La prossima volta, il cliente che avrà utilizzato Groupon, sarà disposto a pagare la camera a prezzo raddoppiato?

2) Un cliente che paga un prezzo bassissimo per la camera, siamo sicuri che “generi ricavi” utilizzando gli altri servizi dell’hotel come il ristorante o la Spa?

3) Avete mai visto il cliente di un gruppo che soggiorna in hotel e che paga 30 Euro a notte, utilizzare il nostro ristorante à la carte dove il pasto ha un prezzo medio di 40 Euro?

4) I miei addetti tratteranno gli ospiti con Voucher Groupon nello stesso modo in cui trattano gli altri ospiti con tariffe “normali”?

 

In questo caso si rischierebbe di avere utili bassi, clienti insoddisfatti e recensioni negative!

 

Decido di mettere da parte i Flash deals. Non fanno per me e per gli albergatori con cui collaboro.

 

Suggerirò al piccolo albergatore con cui lavoro, di creare dei servizi ed offerte uniche, diverse da quelle che offrono i loro competitors.

 

Investo in una “proposta unica di vendita“ e mi rivolgo ad operatori e canali distributivi che più si addicono alla mia struttura.

 

Penso al turismo enogastronomico, al cicloturismo, corsi di cucina, corsi di lingua italiana, banchetti ed eventi:.

Non posso e non voglio aumentare i ricavi facendo leva solo sulla P di prezzo; se non sbaglio, ce ne dovrebbero essere altre 3 da prendere in considerazione:..

 

Definizione di Marketing secondo Kotler:

 

“Il Marketing è l’arte e la scienza di conquistare, fidelizzare e far crescere i clienti che diano profitto”

 

Invece di utilizzare i Flash deals, consiglio di investire in un bel corso di marketing alberghiero; se non sbaglio, ne ho visto uno in offerta su Groupon! ! ! 🙂

 

 

Chi di voi ha già utilizzato per il proprio hotel Groupon?

Svendiamo le camere perché non sappiamo fare marketing?

 

 

Per rivedere tutto il dibattito sul Social Commerce, cliccate sul seguente link: http://www.buytourismonline.com/il-programma-day-two-2-dicembre-2011/

 

———————————————————————————————————————————————————————–

Duilio Galbiati

 

Altri post che potebbero essere di tuo interesse:

 

La guerra dei prezzi

Gli hotel sembrano tutti uguali

Ho 99 camere disponibili alla tariffa di 2 Euro

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.