Le statistiche in albergo – 2a parte

Le statistiche in albergo ( 2^ parte ) "leggi la prima parte".  Approfondiamo l'argomento sulle statistiche in albergo intese come la capacità di saper leggere ed interpretare i numeri.

Le statistiche in albergo ( 2^ parte ) “leggi la prima parte“.  Approfondiamo l’argomento sulle statistiche in albergo intese come la capacità di saper leggere ed interpretare i numeri.

 

statistiche hotel

Nei piccoli alberghi si crede che si riesca a portare avanti tutto il lavoro ad istinto.

Sono consapevole che i piccoli albergatori e chi lavora nei piccoli alberghi, ha spesso tante cose da fare ed il lavoro può diventare molto caotico e particolarmente impegnativo.
Inoltre non è semplice applicare correttamente delle procedure in albergo che permettano poi di estrapolare correttamente dal PMS ( Software di gestione alberghiera ) i numeri di cui abbiamo bisogno per gestire l’albergo.

Mi spiego meglio:

Se voglio iniziare a capire per esempio quanto fatturo con singoli canali di vendita, dovrò spiegare a chi inserisce le prenotazioni che quando ad esempio, ricevo una prenotazione tramite Booking.com dovrò inserila nel canale che avrò definito delle Ota (Online Travel Agency ), ci sono poi i Tour Operator, le aziende convenzionate e cosi’ via.

Se voglio sapere quante mezze pensioni ho fatto nel mio ristorante nel mese di Giugno, quanti pacchetti degustazioni ho venduto, quanti pasti per gruppi e per clienti individuali e cosi’ via, dovrò istruire il responsabile della ristorazione che a sua volta dovrà stabilire con il suo staff come gestire gli addebiti, in che modo suddividerli e cosi’ via. Se poi è lo staff del ricevimento che inserisce gli addebiti ristorazione nel software di gestione alberghiera, dovremo istruire anche loro.

L’unico modo per capire se stiamo facendo bene il nostro lavoro di albergatori fa riferimento essenzialmente ai risultati che otteniamo nel modo di gestire l’azienda.
Non fraintendetemi, prima di tutto i risultati si ottengono con la soddisfazione dell’ospite e possibilmente con la sua fidelizzazione.
Questo processo, però inevitabilmente deve essere bilanciato tra Ricavi e costi.

Quello che suggerisco è di iniziare a ragionare con un supporto dati che ci aiuterà a prendere le giuste decisioni.

Se non abbiamo dati validi e precisi sull’andamento dell’azienda, anche se siamo bravi ed abbiamo istinto e passione per questo lavoro, dovremo fare i conti con la dura legge del mercato e specialmente con il figlio del proprietario del vostro albergo concorrente che ha studiato in Svizzera Hotel Management.

Occupazione ” Ricavo medio ” Revpar ( Revenue per available Room)

Seguirà poi nei prossimi giorni un approfondimento sull’utilità di questi indici.

E secondo voi quali sono i numeri da conoscere per essere in grado di gestire al meglio l’albergo?

Duilio Galbiati
info@lavoroinalbergo.it

Lascia un commento sotto per scambiarci qualche idea