In bocca al lupo ragazzi!

I corsi si sono svolti in Toscana e ahimè sono finiti ( dispiace sempre un po' sapere di non rivedere le classi con cui hai passato molte ore). Durante il corso gli allievi hanno svolto un tirocinio in albergo in varie città Toscane.

Questa bella foto è stata scattata alla BIT di Milano,  la famosa fiera del turismo.

Quello al centro con la faccia quasi seria , l’abbigliamento tipico del consulente/formatore e trolley sono io; intorno a me ci sono i ragazzi ( giovani e meno giovani ) che hanno frequentato il corso in cui io ho insegnato materie relative alla Room Division, ( nello specifico procedure per la gestione del reparto ricevimento) ;   Distribuzione e vendita on line, in pratica la gestione delle vendita tramite i vari canali on line.

Gita Formativa Bit 2011

I corsi si sono svolti in Toscana e ahimè sono finiti ( dispiace sempre un po’ sapere di non rivedere le classi con cui hai passato molte ore).

Durante il corso gli allievi hanno svolto un tirocinio in albergo in varie città Toscane.

Ho chiesto  loro come si sono trovati e se c’erano degli episodi interessanti da raccontarmi; ve ne riporto uno:

1° Episodio si svolge in un albergo 5 stelle ( circa 90 camere ) in un capoluogo di Provincia:

Un cliente abituale non aveva prenotato e si presenta al banco di ricevimento chiedendo disponibilità di una camera; di seguito il dialogo addetto – cliente:

Cliente: Buongiorno, non ho prenotato.  Avete una camera?

Addetto: Buongiorno Sig. Rossi bentornato, abbiamo disponibilità di una camera doppia.

Cliente: Al solito prezzo?

Addetto: Il prezzo della camera e’ di 199 Euro.

Cliente: Ma come, la tariffa che pago in genere è di 119

Addetto: Abbiamo un’occupazione alta e’ quindi i prezzi sono un po piu’ alti

Cliente: Mannaggia qua e là ( Imprecazione in dialetto non ben identificato).

Ovviamente il cliente innervosito lascia l’albergo.

Considerazioni tra alunni e docente:

1) Cosa importa al cliente se abbiamo una occupazione alta?

2) Per cercare di guadagnare 80 Euro in piu’ nella vendita di una camera, abbiamo perso un cliente abituale che probabilmente ci avrebbe portato ricavi per altri 1.000 Euro nel corso dei mesi successivi.

3) E’ assurdo che un  albergo di quelle dimensioni e categoria non preveda la figura del capo ricevimento, che sia  presente in un turno centrale,  che possa guidare l’addetto e supervisionare il lavoro.

La proprietà ritiene che questa figura non sia necessaria per gli alti costi del personale.

Se gli episodi che abbiamo riportato si ripetono spesso,  bisognerà essere consapevoli che i mancati ricavi supereranno di gran lunga i costi  da sostenere per l’assunzione di un capo ricevimento.

Alcuni alunni mi hanno detto più o meno ironicamente che molto spesso la realtà alberghiera è meno organizzata e professionale di quella che gli ho mostrato durante le lezioni.

Ovviamente il lavoro del docente è quello di formare gli alunni nel miglior modo possibile.

Se poi gli alunni sono già in grado di accorgersi che molte cose in albergo potrebbero essere migliorate e molti manager non sono del tutto aggiornati,  significa che hanno imparato un bel po’ di cose che il docente ha fatto un ottimo lavoro ( in pratica me le canto e me le suono!).

In bocca al lupo per il vostro futuro nel mondo dell’ospitalità.

Aspetto i vostri commenti.

 

Duilio Galbiati

Lascia un commento sotto per scambiarci qualche idea