+39 328 064 1980
info@lavoroinalbergo.it

Blog di Lavoro in Albergo

Carriera Alberghiera
4 Ott 2018

Carriera alberghiera: Partiamo nel modo giusto

/
Pubblicato da

Vorrei lavorare in Hotel e possibilmente fare una bella carriera; ma da dove inizio? La laurea serve?

( post aggiornato Ottobre, 2018)

Carriera Alberghiera

Mi metto nei panni di un giovane che ha tanta voglia di fare carriera nel mondo alberghiero.

Probabilmente ha frequentato l‘istituto alberghiero ( o turistico ) oppure il liceo linguistico;  i suoi docenti gli avranno consigliato innanzitutto di approfondire l’ inglese e possibilmente un’ altra lingua.

Il giovane, pieno di entusiasmo, va in Inghilterra e, dopo alcuni mesi di studio della lingua e piccoli lavoretti, finalmente ha la padronanza della lingua inglese e torna in Italia per cercare il lavoro.

 

Inizierà  probabilmente con un tirocinio in un reparto operativo di un hotel e dopo alcuni mesi, se avrà  fortuna , sarà assunto.

Il ragazzo è in gamba ed il contratto gli viene rinnovato.

Dopo qualche anno però, si rende conto che quel piccolo albergo, purtroppo, non gli potrà  dare una crescita professionale ed inizia ad inviare curriculum in altri hotels,  che spera gli permettano di fare carriera o almeno  di trovare un’azienda più dinamica, che gli insegni qualcosa di nuovo.

Parlo con colleghi e miei alunni  che mi raccontano  delle loro esperienze in hotel e, generalmente , i problemi che si riscontrano sono sempre gli stessi:

  1. Non mi danno la possibilità  di crescere professionalmente
  2. Gli unici corsi di formazione che posso frequentare sono quelli obbligatori per sicurezza ed HACCP
  3. Quando chiedo al mio responsabile di spiegarmi qualcosa che vada al di là  delle mie mansioni, per cercare di avere una visione più ampia del lavoro in hotel, nessuna risposta; sembra che aver voglia di imparare qualcosa in più, mi renda un potenziale e scomodo concorrente.

Non tutti gli albergatori però ragionano in questo modo e piangersi addosso non serve a nulla.  Guardate il video di David che sogna di diventare Manager alla Marriott.

Scopri le tante opportunità offerte nel
mondo dell’Hospitality e del turismo!

Scarica gratuitamente il nostro E-Book e troverai:

Job Description delle professioni chiave in Hotel

Le tendenze e le nuove professioni in Hotel e legate al mondo dell’Hospitality

Le competenze per essere appetibile per le aziende alberghiere.

Cosa richiedono gli Hotel dai loro Manager?

Scarica la guida per scoprirlo subito file_download

 

 

Vediamo qualche esempio pratico di compagnie alberghiere che investono sulla formazione e prevedono percorsi di carriera:

La Marriott è Leader Mondiale con più di 6.000 alberghi in oltre 120 nazioni.
Per cercare giovani manager che gestiranno la compagnia, prevede collaborazioni con università  e Master in tutto il mondo.

Quindi per fare carriera più velocemente una formazione post diploma è fondamentale(non necessariamente una laurea). La Marriott prevede  un programma di 10/12 mesi per giovani laureati e laureandi ( e in alcuni casi diplomati in Hotel Operation) che darà l’opportunità  di fare farli diventare futuri leader della compagnia. 

Un’altra notizia confortante viene dalla NH Hotels. La compagnia con oltre 400 alberghi in tutto il mondo (circa 50 solo in Italia).

Nh Hotels è dotata di una University con ben 5 campus che offre ai propri collaboratori più di 200 mila ore di formazione e programmi specifici.

In pratica, vengono identificati i collaboratori di maggior talento ( sia laureati che diplomati) e viene sviluppato il loro potenziale attraverso specifici percorsi di sviluppo interno:  percorsi personalizzati finalizzati a formare i futuri Capi Servizio e Direttori Hotel.

Ho letto una intervista di qualche tempo fa del direttore delle risorse umane di NH Hotels Italia, il quale  affermava che nel gruppo si può diventare direttori a 30 anni!

Ecco alcune testimonianze di giovani che hanno fatto carriera nel gruppo http://corporate.nh-hoteles.es/en/job/success-stories

Vuoi crescere e migliorarti professionalmente?

Scegli i nostri Corsi di Hotel Management

Max 25 partecipanti
Modelli e file operativi
Esercitazioni pratiche e casi studio
I migliori Manager / Formatori del mercato italiano

cogli adesso l’opportunità

Che altro scrivere?

Se le compagnie alberghiere che gestiscono oltre 6.000 strutture con oltre 1 milione e 200.000 camere investono in formazione, qualche motivo ci sarà?

In bocca al lupo per la vostra carriera in albergo!

Voi che ne pensate?

È possibile fare carriera nel mondo alberghiero?
Se non lavorate in un grande gruppo alberghiero, quali sono le dinamiche di carriera e di aggiornamento professionale?

Duilio Galbiati

Se sei interessato all’argomento ti consiglio di leggere Da grande voglio fare il direttore d’albergo

Siete interessati alla carriera alberghiera? Date un’occhiata al nostro corso di alta formazione per Diventare Hotel Manager

Appassionati al Marketing alberghiero e
Hotel Management?

Scopri i nostri corsi →

11 Risposte

  1. Ciao Duilio,

    ho visto oggi per la prima volta il tuo blog e lo ho trovato molto carino.

    Sono un ragazzo 22enne, ho studiato all’alberghiero e lavoro tutto l’anno in un piccolo hotel.

    Il mio sogno nel cassetto ovviamente é fare carriera, crescere professionalmente e volevo fare una piccola critica ad un tuo appunto:

    “Quindi per fare carriera più velocemente una formazione post diploma é fondamentale.”

    Ho deciso, per questioni economiche e carenza di volontà per quanto riguarda lo studio, di lavorare subito. Ho sempre usato il computer sin dalla prima elementare, ho conoscenze piu o meno vaste in quel che é stato il web e il suo sviluppo.

    Il problema é che non sono laureato. Ma perché problema? Un ragazzo non laureato non può avere la stessa credibilità di un laureato?

    Ho avuto a che fare con consulenti marketing, e sono rimasto poco soddisfatto; nonostante le lauree il nome (insomma, l’apparenza) la sostanza é stata veramente deludente. Per non parlare delle spese in questi consulenti. Credo che molti (ovviamente non faccio di tutta l’erba un fascio) siano persone che sfruttano l’ignoranza (ahimé, come molti fanno in Italia) di altre persone chiedendo cifre astronomiche e dando servizi che non valgono nemmeno la metà di quello che vengono pagati.

    Sono sicuro e credo di poter fare meglio di certi consulenti, e posso sicuramente far risparmiare molti soldi a piccoli alberghi che desiderano espandersi sul web. Il problema é che, se aprissi la partita iva e mi proponessi come DIPLOMATO, nessuno mi ascolterebbe a priori.

    Cosa ne pensi?

    Saluti.

    Check-in 90

    1. Buongiorno “Check in 90″ e benvenuto nel blog.

      Anche io, come te, ho frequentato l’istituto alberghiero ed ho iniziato a lavorare subito in hotel.

      Dopo alcuni anni di esperienza al Front Office, i proprietari dell’ hotel dove lavoravo, mi hanno consigliato di frequentare una scuola Post diploma di Hotel Management.

      Quando affermo che “per fare carriera più velocemente una formazione post diploma é fondamentale”, non intendo che ci sia bisogno di laurearsi; stanno nascendo ottime scuole che possono essere frequentate da neodiplomati o da persone che hanno già una esperienza operativa in hotel.

      Ti faccio presente però, che grandi catene alberghiere, per la ricerca di figure manageriali preferiscono i laureati.

      Suggerisco di frequentare una scuola che permetta di approfondire le proprie conoscenze in Hotel Management, per accellerare la propria carriera.

      Relativamente ai consulenti, come in tutti gli ambienti, ci sono quelli bravi e quelli meno bravi. Sta agli albergatori capire il rapporto qualità prezzo, che dovrebbe essere legato ai risultati.

      Se un buon consulente ottiene risultati, continuerà a lavorare con successo; se é i risultati sono pessimi ed il prezzo molto alto, sarà il mercato a far sì che prima o poi il consulente debba trovare un’altra professione.

      Il punto secondo me, non fa riferimento al fatto che un diplomato non possa decidere di mettersi in proprio e fare il consulente. L’importante é che abbia conoscenze e professionalità che gli permettano di affrontare un mercato molto competitivo.

      Ti ringrazio per il tuo intervento.

      Buon lavoro in albergo!

      Duilio Galbiati

  2. Andrea

    Ciao Duilio! Grazie mille per le preziosissime informazioni!
    Che ne pensi invece della carriera a bordo delle navi da crociera? E’ risaputo che lavorare a bordo è molto più duro rispetto al lavoro di terra, ma, secondo me, nemmeno in tempi lunghi, è un lavoro che ripaga sia a livello remunerativo che di carriera, soprattutto se si è giovani e ambiziosi. Io per esempio ho appena concluso il mio primo contratto di 5 mesi (front desk) e sono già stato promosso al livello superiore, con relativo aumento di stipendio, che non è altissimo ma sicuramente impensabile per chi svolge la stessa mansione a terra. Nonostante le difficoltà e la fatica è un mondo che mi piace e mi appassiona, dove vorrei farmi strada. Ma mi chiedo: quanta affinità c’è con il mondo alberghiero a terra? E, se ipoteticamente, fra 10-20 anni, una volta che sono manager 🙂 , decidessi di non imbarcare più, le strutture alberghiere a terra mi accoglierebbero? O avrei comunque dei grossi deficit e sarei visto come “quello che lavorava sulle navi e di hotel non ne capisce niente”? In altre parole, tutta quella esperienza, quanto è fruibile, una volta a terra? Cosa ne pensi?
    Grazie per l’attenzione!
    E complimenti per il sito che è veramente molto interessante e pieno di spunti!
    Andrea

    1. Buongiorno Andrea e benvenuto nel blog.

      Purtroppo non sono molto “ferrato” relativamente al lavoro a bordo delle navi da crociera.

      Credo però che ci siano molte similitudini con gli alberghi; in fondo la nave da crociera é un “grande resort galleggiante” con centinaia di camere (cabine), ristoranti, piscine e così via. La figura del Front Desk sulla nave, credo sia per molti aspetti simile a quella di un receptionist di un hotel: accoglienza, check – in, check – out, assistenza, risoluzione dei problemi, conoscenza delle lingue, predisposizione al lavoro con il pubblico…

      Su un sito specializzato sui lavori sulle navi da crociera, ho visto che ci sono delle figure definite “Hotel/ Hospitality Manager” on Hotel Division on Cruise Ship, dove richiedono esperienza pregressa in hotel; questo mi da la conferma che le competenze ed il tipo di lavoro siano molto simili…..

      Spero di esserti stato di aiuto.

      A presto e buon lavoro ( in albergo o in crociera!)

      Duilio

  3. io a differenza vostra sono moolto preouccupata frequento per ora la 3 media e l’anno prossimo dovrò frequentare le superiori.. sono molto indcisa i miei dicono di andare alla ragioneria istituto tecnico commerciale.. ma io non ne sono molto convinta potete aiutarmi??? :'( ne sarò molto grata.. un grazie in anticipo a chi mi aiuta

  4. Gentile Dir. Galbiati,
    Le scrivo perche’ vorrei avere da lei un consiglio molto importante Sono laureata in scienze della comunicazione come trine ale e sto conseguendo la Laurea in management turistico come Laurea specialistica, vorrei fare la direttrice di hotel, ho alle spalle esperienza si un anno come receptionist da 4 stelle. Mi ha chiamata la compagnia Belmond per lavorare come segretaria di ricevimento retribuita e giorni prima come stagista non retribuitaed assistente del Direttore del Romano collection , le cosa mi suggerimento di accettare?
    Grazie per l’eventuale risposta. Cordiali Saluti Lidia

  5. Gentile Dir. Galbiati,
    Le scrivo perche’ vorrei avere da lei un consiglio molto importante Sono laureata in scienze della comunicazione come trine ale e sto conseguendo la Laurea in management turistico come Laurea specialistica, vorrei fare la direttrice di hotel, ho alle spalle esperienza di un anno come receptionist da 4 stelle. Mi ha chiamata la compagnia Belmond per lavorare come segretaria di ricevimento retribuita e giorni prima come stagista non retribuitaed assistente del Direttore del Romano collection , lei cosa mi suggerisce di accettare?
    Grazie per l’eventuale risposta. Cordiali Saluti Lidia

    1. Gentile Lidia,

      Benvenuta nel blog.

      Non è una decisione facile da prendere e dipende da una serie di valutazioni; la Belmond è una compagnia internazionale, è in genere queste compagnie danno più opportunità di crescita con programmi specifici di training. Ho dato un’occhiata al loro sito e nella sezione “internship” è possibile candidarsi per i Management Trainee programmes. La Romano collection credo abbiano due strutture di lusso a Catania; sicuramente assistere il direttore ti può dare l’opportunità di vedere da vicino il lavoro di un manager d’albergo. L’importante è che durante lo stage, ti venga assicurato un training adeguato e che le tue mansioni non siano esclusivamente di segreteria.
      Con le tue lauree ritengo che potresti iniziare ad entrare nella Belmond e fare domanda per fare questi percorsi per diventare Manager.
      Inoltre il tuo curriculum sarebbe sicuramente più interessante con un’esperienza in una compagnia internazionale di lusso.
      Spero di aver risposto in parte alla tua domanda.
      Se hai bisogno di altri chiarimenti, lascia pure le tue domande sul blog e sarò felice di risponderti.

      A presto e buon lavoro in albergo!
      Duilio Galbiati

  6. Martina

    Salve,
    Mi chiamo Martina ho 24 anni e ho una grandissima passione per l’hospitality 5 stelle.
    Ho studiato Hospitality a Londra e poi lavorato presso un hotel 5 stelle come Receptionist.
    Sono laureata in lingue e culture straniere alla triennale ed ora sono rientrata in Italia dopo aver fatto anche un’esperienza in Spagna di un anno.
    Mi hanno proposto un colloquio presso l’Hotel Belmond Caruso di Ravello e vorrei sapere cosa ne pensa.
    Io punto a diventare una figura rilevante in questo mondo.
    Grazie mille

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.